Il lavoro dell’arte – RUFA

WEBINAR

Mercoledì 2 Settembre 2020 – ore 12.30

Il lavoro dell’arte

Che cosa significa, oggi, studiare in un’Accademia di Belle Arti, che cosa si studia e come? Quali sono gli sbocchi professionali per chi decide di studiare arte? Quali sono le specificità della pittura e della scultura contemporanee in relazione agli sviluppi più recenti dell’arte a livello globale? Questi i temi principali che verranno affrontati durante il Webinar

 

RUFA – ROME UNIVERSITY OF FINE ARTS

RELATORE: 

 

Nicolas Martino

Editor della rivista «OperaViva Magazine», ha pubblicato diversi libri e scritto saggi su riviste e cataloghi dedicati al rapporto tra arte e politica. Per la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ha curato le mostre «Sensibile comune. Le opere vive» (2017), con Ilaria Bussoni e Cesare Pietroiusti, e «Looking Forward. Olivetti: 110 anni di immaginazione» (2018), con Ilaria Bussoni e Manolo De Giorgi. È nel comitato scientifico della Fondazione Filiberto e Bianca Menna – Centro studi d’arte Contemporanea, e insegna Teoria e metodo dei mass media alla Rufa – Rome University of Fine Arts.

Fabrizio Dell’Arno

Nato a  São Paulo,Brasile, nel 1977.Si è laureato in “Pubblicità e Comunicazione” all’Università USCS (SP-Brasile)  , ha frequentato il corso di perfezionamento post-laurea in storia dell’arte all’Università FAAP (SP-Brasile). Ha conseguito la specializzazione in scenografia nel “Espaço Cenografico J.C.Serroni”. Nel 2003 si trasferisce a New York, dove ha studiato pittura e disegno nella SVA (School Visual Arts ), ritornando in Brasile ha frequentato  l’atelier di pittura del Maestro Rubens Matuck, a Sao Paulo. Nel 2005 si trasferisce in Italia per frequentare un master in scultura presso la  Rome University of Fine Arts,  dove attualmente lavora come docente titolare  del corso accademico di Tecniche Pittoriche e Pittura. Dal 1997 ha iniziato la sua attività espositiva in spazi pubblici e gallerie private, lavora anche come illustratore; alcune dei lavori più significativi : illustrazione storiche per il Ministero della Cultura del Sultanato di Oman e la campagna per la sicurezza stradale “Mettiti alla guida la tua vita” promossa dal gruppo ASTM/SIAS, Ministero dei Trasporti e Infrastruttura in collaborazione con le Nazioni Unite.

 

Davide Dormino

La Scultura è la mia pratica. Ho sempre lavorato sull’idea di creare strutture, di sostegno, ideali, fisiche o immaginarie per l’intimo bisogno di dare una rappresentazione materica alla resistenza, al carico, cercando, in ogni mio lavoro di conferire leggerezza alla lotta contro ogni forma di peso.

 

La sua ricerca si esprime principalmente attraverso la scultura e il disegno. Cerca nuove forme attraverso una ricerca continua sulle possibilità liriche e plastiche di materiali come il marmo, il bronzo e il ferro.

Nei suoi lavori di arte pubblica troviamo una ricerca di monumentalità (Poltergeist, 2019) e di presa di possesso dello spazio (Naviganti_Monumento all’immaginazione, 2017); in ogni suo lavoro, inoltre, compare una ricerca di senso attraverso il riferimento a tematiche imprescindibili per l’Uomo (Atlante, 2019).

 

Ha realizzato opere ambientali permanenti in Italia e all’estero, “Breath” (2011) ad Haiti realizzato ad un anno dalla catastrofe del terremoto, per incarico delle Nazione Unite che è istallata permanente nel North Lawn of the United Nations a New York.

“Anything to say?” (2015), una scultura itinerante dedicata al coraggio e alla libertà d’informazione che ha iniziato il suo percorso da Berlino (Alexanderplatz) il 1′ Maggio del 2015 successivamente l’Opera si e’ spostata a Dresda (Theatrerplatz, Ostrale), Ginevra (Place des Nations), Parigi (Place Georges Pompidou), Strasburgo (Place Klèber), Tours (Gare de Tours), Perugia ( Piazza IV Novembre), Belgrado (Dev9t Festival), Ptuj-Slovenia (Art Stay Festival), Roma (p.le Aldo Moro), Spoleto (Piazza Campello), Berlino (Brandenburger Tor), Bruxelles (Place de la Monnaie).

Per quest’opera ha ricevuto dall”organizzazione francese AntiCor il Prix éthique 2016.

 

RUFA – ROME UNIVERSITY OF FINE ARTS

 

 

Date

02 Set 2020