La disuguaglianza economica: perché è importante e come si misura – Sapienza Università di Roma

ISTRUZIONI PER ACCEDERE Al WEBINAR

1) Inserisci il tuo nome e cognome
2) Inserisci l’indirizzo mail con cui ti sei iscritto alla piattaforma Campus Orienta Digital

Attenzione! Per ricevere l’attestato PCTO è necessario inserire correttamente i dati richiesti.

Se non riesci ad accedere CLICCA QUI!

Workshop

Mercoledì 11 novembre 2020 – ore 10:00

La disuguaglianza economica si manifesta con un divario crescente tra i redditi individuali e una  concentrazione della ricchezza su una quota sempre minore della popolazione. L’attenzione riservata al fenomeno della disuguaglianza intreccia motivazioni di varia natura. Da un  lato, considerazioni di tipo etico richiedono che una società giusta redistribuisca in maniera equa le risorse e curi gli interessi delle fasce più deboli. D’altro canto, la disuguaglianza pone questioni di  efficienza e sostenibilità per lo sviluppo economico, in quanto un alto grado di disuguaglianza tende a ridurre le prospettive di crescita di un’economia.  

Gli anni della recessione economica mondiale hanno riportato all’attenzione dei paesi più sviluppati  e dell’opinione pubblica i temi distributivi. Da un lato, la letteratura scientifica è tornata a  interrogarsi sul rapporto tra crisi economiche e andamento delle disuguaglianze, e alcuni economisti individuano nell’aumento della sperequazione dei redditi una delle cause scatenanti della crisi  finanziaria. D’altro canto, lo scoppio di una crisi di tale portata rende altrettanto cruciale la  valutazione, da parte degli economisti, di quali siano le conseguenze in termini di distribuzione  delle risorse. Se si considera quindi che le disuguaglianze economiche sono state insieme una delle  cause e uno degli effetti della grande crisi sistemica in cui siamo stati intrappolati nell’ultimo  decennio, è naturale che la teoria economica abbia rimesso al centro dell’analisi la distribuzione  delle risorse economiche. A questo si aggiunga che la pandemia in atto sta contribuendo ad  esacerbare ulteriormente le disuguaglianze economiche esistenti: nel breve periodo a causa della  perdita del posto di lavoro di fasce rilevanti della popolazione; nel lungo periodo a causa della  formazione di un gap nel processo di accumulazione del capitale umano sperimentato da gran parte  di coloro che oggi rientrano nella fascia di età che interessa la scuola dell’obbligo. 

RELATRICE

Flaviana Palmisano

Flaviana Palmisano è Professore Associato di Scienza delle Finanze presso il Dipartimento di  Economia e Diritto dell’Università di Roma “La Sapienza”.  Ha svolto attività di ricerca presso importanti istituzioni internazionali quali l’Università del  Lussemburgo, Università Laval (Québec), l’Università Autonoma di Barcellona, e l’Università del  Colorado a Denver. Si occupa di economia del benessere, misurazione dei fenomeni distributivi e di evasione fiscale. Su  questi temi ha pubblicato sulle principali riviste scientifiche del settore.  E’ segretario generale di ECINEQ (Society for the Study of Economic Inequality,  http://www.ecineq.org/) e membro dell’editorial board della Review of income and Wealth.