Un fondo per lo sport di tutti

Da Fondazione Cariplo un sostegno economico alle associazioni e le società dilettantistiche costrette allo stop per lockdown. In Lombardia più di 3,7 milioni di euro per oltre 10.000 realtà territoriali

 

Lo sport è socialità e salute. Il movimento fisico stimola il sistema immunitario, la produzione di endorfine e anticorpi: tutti “alleati” nella battaglia anti-Covid. Se oggi società e associazioni dilettantistiche sono chiuse, sostenere economicamente chi promuove attività fisica significa garantire un’immediata ripresa delle iniziative sportive a difesa della salute appena le condizioni della pandemia lo consentiranno. Forte di queste evidenze sociali e medico-sanitarie, Fondazione Cariplo con il programma È di nuovo sport, finanzia le associazioni dilettantistiche e le società sportive senza scopo di lucro con un fondo di 3 milioni e 765 mila euro in questo periodo di chiusura forzata. Il contributo consente la sopravvivenza di associazioni sportive e società dilettantistiche senza scopo di lucro (Asd e Ssd), comitati e delegazioni regionali costretti a fermarsi per il blocco delle attività durante l’emergenza sanitaria.

A fine ottobre è stata pubblicata la graduatoria del bando, che in Lombardia interessa oltre 10 mila società sportive. La dotazione finanziaria è di 3.785.369 euro, di cui 2.785.369 da Regione Lombardia e 1 milione da Fondazione Cariplo e comprende sia le spese ordinarie delle società sportive sia quelle legate all’emergenza sanitaria: il contributo arriva al 70% delle spese, sino a 10 mila euro ciascuna. Due le linee di finanziamento: la prima a favore di comitati e delegazioni regionali, che ha visto accolte 12 domande per un totale di 100 mila euro; la seconda verso 539 associazioni sportive dilettantistiche che riceveranno un contributo regionale a fondo perduto di 3,685 milioni di euro. Una parta è stata destinata all’attività delle persone con disabilità: 15 le domande presentate, finanziate con complessivi 108mila euro.

Un compito moralmente importante, perché, sottolinea Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo, “le attività sportive creano occasioni di aggregazione e crescita personale promuovendo valori positivi e stili di vita equilibrati. Specie per i giovani lo sport rappresenta la possibilità di mettere alla prova le proprie capacità, di apprendere ed esprimersi in un contesto volto a sviluppare la salute della persona. Sostenere le associazioni sportive è un investimento indispensabile affinché l’accesso allo sport continui a essere una possibilità per tutti”.

Chi può usufruire del fondo

Le risorse sono disponibili per: Comitati e Delegazioni regionali della Lombardia di Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed Enti di promozione sportiva, riconosciuti dal CONI o dal CIP, Comitato Italiano Paralimpico; le Associazioni e le Società sportive dilettantistiche (ASD e SSD) senza scopo di lucro iscritte al registro CONI o sezione parallela CIP con sede legale o operativa in Regione Lombardia. Approfondimenti al link: www.fondazionecariplo.it