Sono sempre di più i ragazzi che decidono di trascorrere un periodo di studio all’estero

La scuola secondaria superiore è sempre più aperta alle esperienze di studio all’estero: secondo l’ultima rilevazione dell’Osservatorio sull’internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca, promosso dalla Fondazione Intercultura, è in grandissima crescita il numero degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che sono partiti dall’Italia per trascorrere almeno tre mesi di studio all’estero nell’anno scolastico 2018-2019, circa 10.200 (+38% rispetto al 2016, +191% sul 2009). Aumentato sensibilmente anche il numero degli studenti stranieri che partecipano a programmi di mobilità individuale in Italia, dai 2.800 due anni fa ai 4.500 del 2019. Sempre più scuola partecipano a progetti di portata internazionale. I licei continuano ad essere le tipologie di scuola maggiormente internazionalizzate, tuttavia sono Istituti Tecnici (+7%) e Scuole professionali (+4%) a evidenziare un cambio di passo nella rilevazione 2019, espandendo così il fenomeno tra la popolazione degli studenti e rendendolo più accessibile a tutti. Ai primi posti in Italia troviamo le scuole del Nord Ovest (+3%) e del Nord Est (+5%). Il Sud si conferma l’area meno aperta, ma mostra un indice in crescita di 4 punti. E sono le ragazze le più intraprendenti: la distribuzione degli studenti in uscita vede un 60% per le femmine e un 40% per i maschi. Info e tutti i dati su: www.fondazioneintercultura.org