POLO INNOVATION

Santa Chiara Lab / Complesso didattico San Niccolò

Cosa aspetti? Accreditati al Summit di Siena!Accreditati

INDIRIZZO

  • Santa Chiara Lab, Via Valdimontone 1 – Siena

Santa Chiara Lab

Iniziative rivolte ai docenti e agli studenti

Attivo giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12 marzo

Le nuove competenze trasversali e digitali chieste con urgenza crescente da società e imprese troveranno spazio al Polo Innovation ospitato dal Santa Chiara Lab, una  struttura di 3.200 mq. Uno spazio di laboratori e di dialogo tra i saperi finalizzato a facilitare l’innovazione multidisciplinare e digitale: dalla salute, alla sostenibilità, dall’agrifood ai beni culturali.

In particolare, in occasione del Summit, in quest’area saranno esplorate le nuove opportunità, soprattutto lavorative, che possono nascere per i giovani dal seguire percorsi alternativi, attraverso workshop e seminari su come incentivare lo sviluppo delle competenze trasversali, esperienze di Fab Lab, esperienze di nuove metodologie didattiche, laboratori per verificare le competenze digitali.

PROGRAMMA

10/03/2016

Giovedì 10 Marzo

    • Ore 10.00 – 13.00

      LABORATORI E WORKSHOP

Dalle ore 10.00 alle 13.00 avranno luogo i laboratori di chimica e biotecnologie organizzati dal Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia, referente il professore Claudio Rossi, che saranno suddivisi in tre turni di un’ora.
Per prenotazioni:
gabriella.tamasi@gmail.com

Siena Food Lab – La Chimica nel Piatto
Negli ultimi anni il concetto di cibo ha subito una significativa trasformazione fino al punto di attribuire agli alimenti un ruolo fondamentale sul mantenimento della salute, sul benessere psico-fisico e sulla prevenzione di alcune patologie. Oltre alle proteine, carboidrati e grassi, gli alimenti forniscono altre componenti, classificate come
sostanze fitochimiche, che presentano importanti attività per la salute dell’organismo. All’interno di questo gruppo di composti bioattivi si inseriscono gli antiossidanti.
Durante la nostra attività verranno valutate le proprietà antiossidanti di alcune sostanze presenti negli alimenti. In particolare verranno condotti esperimenti su prodotti naturali i cui componenti sono in grado di esibire reazioni colorimetriche e variazioni di colore in funzione di parametri chimico-fisici come il pH. Ad esempio, antiossidanti come gli antociani presenti nei vegetali si presentano di colore rosso in soluzione fortemente acida, violetto in soluzione debolmente acida, blu-verde in soluzione debolmente basica, giallo in soluzione fortemente basica.
Saranno condotti esperimenti descrittivi del processo di identificazione di zuccheri semplici (reazione di Tollens) e carboidrati (reazione con iodio) e dei loro processi digestivi attivi già nei primi momenti di masticazione.
Saranno condotte misure qualitative delle proprietà antiossidanti e antiradicaliche di alcuni cibi, valutando la loro capacità di reagire con il DPPH una radicale/ossidante colorato. Il grado di variazione del colore è correlato alla concentrazione di antiossidanti nel campione.

Molecular Design Group
Attraverso l’attività di questo gruppo di lavoro si vuole costruire una relazione interdisciplinare tra le aree della Chimica, della Farmacia, della Biologia, della Fisica. L’approccio teorico sviluppato consentirà di studiare problemi molecolari complessi legati all’analisi conformazionale delle (bio)macromolecole, ai processi di costruzione di sistemi dotati di proprietà di “auto assemblaggio”, ai fenomeni di interazioni tra sistemi molecolari di differente complessità così come allo studio delle organizzazioni molecolari su scala nano e dei micrometrica. Questo laboratorio potrà essere il punto di riferimento per realtà imprenditoriali che richiedono, per le loro attività, lo sviluppo di nuove molecole bioattive.

Smart Surface Group
La ricerca svolta in questo laboratorio è focalizzata principalmente sulla modifica chimica di superfici di materiali convenzionali allo scopo di rendere questi ultimi “attivi”.
Le principali linee di sviluppo riguardano:
a) La produzione di Biosensori. Questa ricerca è indirizzata alla realizzazione di sistemi sensoriali attraverso tecniche di “self-assembly” e di “chemical patterning”.
b) La realizzazione di Superfici Funzionalizzate. L’obiettivo è la costruzione di “smart surfaces” e “smart coating”, attraverso metodi chimici e di ingegneria chimica. Biosensori, “smart surfaces” e “smart coatings”, trovano numerose applicazioni nei processi produttivi, strategici per il nostro territorio, quali i settori agroalimentare, farmaceutico, del packaging, orafo, della moda, della micro e nano elettronica. Questo laboratorio sarà quindi un punto di riferimento per questa imprenditoria avanzata che necessiterà in modo particolare di questi strumenti di tipo sensoristico e dei nuovi materiali intelligenti

Molecular Modelling dei processi di integrazione tra nutraceuti e recettori macromolecolari
Sono oggi disponibili programmi affidabili per la costruzione di modelli di biomacromolecole e per il calcolo delle conformazioni più stabili nel vuoto o in presenza di solventi acquosi e non. Attraverso questi strumenti è inoltre possibile lo studio dei processi di interazione tra molecole di differente livello di complessità e quindi di prevedere
con un elevato grado di affidabilità la presenza di recettori specifici in sistemi macromolecolari, per molecole naturali ottenute da differenti sorgenti. Le tecniche di Molecular Modelling appaiono di grande efficacia in quanto permettono di osservare la costruzione di architetture molecolari più o meno complesse e di ammirarne la bellezza e la funzionalità. I calcoli di meccanica e dinamica molecolare associati alla costruzione dell’architettura molecolare consentono di identificare quale tra le innumerevoli possibilità di disporre gli atomi, è la struttura più probabile nelle condizioni assegnate.
Durante la nostra attività sarà dimostrato come è possibile costruire una struttura macromolecolare e come avvenga il processo di riconoscimento tra una sostanza naturale e uno specifico recettore posto su una biomacromolecola.

Tecniche di avanguardia per l’analisi di superficie di materiali intelligenti
Lo sviluppo di “materiali intelligenti” costituisce oggi la base per l’innovazione in molti settori industriali che spaziano dal mondo dell’alta precisione della micro e nanoelettronica a quello del fascino della moda, dal mondo variopinto dei cibi e dei prodotti agroalimentari a quello sensoriale ed asettico della biomedicina e della farmaceutica. E’ ben noto che lo sviluppo di “materiali intelligenti”, che devono rispondere a stimoli specifici che arrivano dall’ambiente con cui essi vengono a contatto, passa necessariamente attraverso una caratterizzazione dettagliata della loro superficie in quanto è proprio quest’ultima la responsabile della loro interazione con l’ambiente circostante che a sua volta influenza la loro “performance”. Tecniche sofisticate di analisi di superficie costituiscono quindi uno strumento fondamentale per la ricerca e l’innovazione nel settore dei materiali.
Durante la nostra attività sperimentale utilizzeremo una particolare strumentazione: uno spettrometro di massa di ioni secondari con analizzatore a tempo di volo (ToF-SIMS) per “osservare” e studiare nel dettaglio [dimensioni (sub)micrometriche] le superfici.
L’evento si svolgerà presso il Laboratorio di Caratterizzazione delle Superfici del Dipartimento di Biotecnologie,Chimica e Farmacia (piano 3 del Polo Scientifico di S. Miniato), locale n. 276 e potrà essere seguito in teleconferenzadal Santa Chiara Lab.

    • Ore 9.00 – 16.00
      MINIFABBRICA

Laboratorio esperienziale finalizzato a riprodurre le attività di un’azienda in start-up. Partecipano per ogni giorno:
10 studenti di scuole secondarie, 6 studenti universitari, 4 imprenditori.
Il programma dettagliato è consultabile al sito: http://www.salonedellostudente.it/summit/
(gli studenti potranno lasciare i lavori dopo le 13.30, se ne hanno necessità)
Per prenotazioni:
mariarita.digilio@unisi.it
mariapia.maraghini@unisi.it

    • Ore 10.00 – ogni 45 minuti fino alle 13.00
      Misurare con la luce

La luce è un potente strumento per investigare la natura ed è ampiamente utilizzata in molte discipline scientifiche (dalla fisica alla biologia, dalla geologia all’astronomia, dalla medicina alla chimica) e molte applicazioni tecnologiche si trovano in oggetti di uso comune (dallo smartphone agli occhiali, dal GPS al cablaggio delle reti internet di ultima generazione) e molti altri usi sono poco conosciuti o in via di sviluppo.
I partecipanti potranno vedere alcune proprietà della luce in semplici esperimenti esplorativi che saranno collegati a scoperte rilevanti nella descrizione scientifica attuale della natura. La luce sarà utilizzata per misurare oggetti piccoli o invisibili tra cui lo spessore di un capello o il diametro medio dei globuli rossi,oppure altre grandezze fisiche quali il calore, la temperatura, la velocità o la componente UV della radiazione solare. La prenotazione è consigliata. Il laboratorio si terrà all’interno dell’Auditorium del Santa Chiara Lab.
Organizzato dal Dipartimento Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente
Referente: Vera Montalbano
e-mail: montalbano@unisi.it

    • Ore 10.00 – ogni 60 minuti fino alle 13.00
      Alla guida di un vero telescopio!

Simulazione di una vera osservazione astronomica, gestendo in remoto, dal Santa Chiara Lab, la strumentazione dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena.
I partecipanti saranno prima istruiti sulle operazioni da eseguire, poi saranno loro a comandare la cupola e il telescopio dell’osservatorio, controllando strumentalmente e visivamente l’esatta esecuzione dei comandi. Non sarà possibile riprendere vere immagini astronomiche, in quanto l’attività sarà condotta di giorno, ma i partecipanti potranno comunque vedere, alla fine della simulazione, le immagini di archivio degli oggetti che avranno puntato col telescopio. La prenotazione è consigliata.

    • Ore 10.00 – ogni 30 minuti fino alle 13.00
      Guardiamo il sole (condizioni metereologi che permettendo)

Attraverso l’utilizzo di un particolare teleobiettivo dell’osservatorio astronomico dell’Università di Siena, dai giardini del Santa Chiara sarà possibile osservare l’attività solare diurna. La prenotazione è consigliata.
Entrambi i laboratori sono organizzati dal Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente
Referente: Alessandro Marchini
e-mail: alessandro.marchini@unisi.it

    • Ore 10.00 – ogni 60 minuti fino alle 13.00
      La Progettazione Digitale nei Fab Lab

Che cosa è un Fab Lab? A cosa servono le stampanti 3d? Cosa sono? cosa significa oggi “fabbricazione digitale”?
Sono queste alcune domande a cui i ragazzi saranno introdotti per scoprire il mondo dei Fab Lab. Gli operatori del Fab
Lab guideranno i visitatori a conoscere meglio macchine e attività di un Fab Lab. Gli operatori del Fab Lab guideranno i visitatori a conoscere meglio macchine e attività di un Fab Lab attraverso la possibilità di vedere in diretta la realizzazione di un manufatto digitale.

Referente: Patrizia Marti
e-mail: patrizia.marti@unisi.it

    • Ore 11.00 – ogni 30 minuti fino alle 13.00
      Rilevazione di campi elettromagnetici ambientali per scopi radioprotezionistici

Laboratorio sperimentale in cui, attraverso l’utilizzo di adeguati strumenti, verranno osservati ed analizzati diversi tipi di radiazione elettromagnetica, distinguendo le trasmissioni intenzionali dalle emissioni e dai disturbi di altre apparecchiature elettroniche. Si richiede la necessità di prenotare anticipatamente. L’attività si svolgerà presso il Laboratorio di Elettromagnetismo Applicato del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, al
secondo piano del Complesso Didattico San Niccolò, locale n. 243. Le attrezzature disponibili sono reperibili al

seguente link:
http://www3.diism.unisi.it/laboratori/lab.php?id=18
Organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche
Referente: Cristian Della Giovampaola (assegnista di ricerca)
e-mail: dellagiovampaola@diism.unisi.it

    • Ore 10.00 – 10.30 / 12.00 – 12.30
      Realizzazione di un sensore con tecnologia screen-printing

All’interno del Laboratorio di Elettrotecnica, Elettronica e Misure Elettroniche (LEEME) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, dove l’attività di ricerca è rivolta al campo dei microsistemi elettronici e sensori, si terrà un laboratorio nel quale verrà realizzato un sensore per la misura di temperatura (-100°C – 500°C). Il sensore creato verrà validato attraverso un test di funzionamento.
Si richiede la necessità di prenotare anticipatamente la partecipazione. L’attività si svolgerà presso il Laboratorio di Laboratorio di Elettrotecnica, Elettronica e Misure Elettroniche (LEEME) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, al secondo piano del Complesso Didattico San Niccolò, locale n. 253. Le
attrezzature disponibili sono reperibili al seguente link:
http://www3.diism.unisi.it/laboratori/lab.php?id=5
Organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche
Referente: Francesco Bertocci (assegnista di ricerca)
e-mail: bertocci@diism.unisi.it

 

      • Ore 10.00 ogni 20 minuti fino alle 13.00
        Geoscienze e Beni Culturali. Dalla roccia all’opera d’arte
        Presentazione ed osservazione di pietre e di marmi semilavorati a cura del Dott. Marco Giamello, ricercatore del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente, Università di Siena.

 

    • Ore 10.00 – 10.30 / 12.00 – 12.30
      La prima protesi robotica per i pazienti affetti da ictus

Il laboratorio prevede la simulazione di un soggetto affetto da ictus che utilizza il sistema robotico indossabile per la presa di un oggetto con mano paretica.
Si richiede la necessità di prenotare anticipatamente la partecipazione. L’attività si svolgerà presso il Laboratorio di Systems and Robotics 2 (Sirslab) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, al secondo piano del Complesso Didattico San Niccolò, locale n. 237.
Le attrezzature disponibili sono reperibili al seguente link:
http://www3.diism.unisi.it/laboratori/lab.php?id=15
Organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche
Referente: Giovanni Spagnoletti (borsista di ricerca)
e-mail: spagnoletti@diism.unisi.it

    • Ore 11.30 – 13.30
      Laboratorio rivolto ai docenti a cura di Microsoft:

Questo Laboratorio è disponibile anche presso il Polo orientamento .

Produttività e Collaborazione a Scuola con i servizi gratuiti di Office 365 Education
Il seminario ha la finalità di promuovere lo sviluppo della cultura digitale nella scuola e nella didattica, come sottoscritto nel protocollo d’intesa tra la Microsoft ed il Miur, illustrando l’utilizzo della piattaforma Office 365 Education e dei relativi servizi (quali produzione di contenuti multimediali, videoconferenze, spazi di condivisione)
per implementare metodologie didattiche innovative.
Formatore: Massimo Malacarne
Target audience: docenti e animatori digitali (dalla primaria alla secondaria di secondo grado)
Durata 1,30/2 ore

Per iscriversi contattare bgalimberti@class.it

    • Ore 11.30 – 13.30
      Laboratorio rivolto gli studenti a cura di Microsoft:  

Questo Laboratorio è disponibile anche presso il Polo orientamento .

Microsoft DreamSpark per studenti: Muovi i primi passi con i servizi che ti servono per sviluppare nel cloud
– Introduzione alle iniziative Microsoft per gli studente
– Introduzione al Cloud e a Microsoft Azure for DreamSpark
– Attivazione di Azure For Dreamspark con codice per tutti gli studenti presenti in sala che attivano lì.
– Demo: Primo accesso al portale e esplorazione dei servizi a disposizione per gli studenti
Web App: Hello World
Wordpress su WebApp
Formatore: Manrico Diamantini
Target audience: tutti gli studenti, delle scuole e universitari
Durata 1,30
Requisiti: è fortemente consigliato munirsi di pc personale

Per iscriversi contattare bgalimberti@class.it

Convegni e Dibattiti

  • Ore 11.30– 12.30 – Meeting Room
    Scuola, innovazione e start up: una rivoluzione
    Esperti, start upper e incubatori discutono della rivoluzione digitale e dei suoi impatti per il mondo della didattica e del lavoro
    Intervengono:
    Maria Pia Maraghini, delegata al Santa Chiara Lab, Università di Siena
    Alberto Fioravanti, Fondatore e Presidente esecutivo – Digital Magic
    Modera:
    Fiorino Pietro Iantorno, Responsabile Progetto Cittadinanza Studentesca
  • Ore 12.30 – 13.30 – Meeting Room
    Studio e Benessere
    Incontro con esperti e istituzioni sul benessere psicofisico giovanile
    Intervengono:
    Giuseppe Gotti, Presidente CUS Siena
    Massimiliano Bruttini, Consigliere – Comune di Siena
    Sergio Giannini,
    Direttore ASPIC Toscana 
    Federico Bianchi di Castelbianco
    Direttore – Istituto di Ortofonologia
    Davide Diamantini,
    Professore esperto di Cyberbullismo presso Università di Milano Bicocca
    Lorenzo Bruttini
    Studente Università di Siena
  • Modera: Fiorino Pietro IantornoResponsabile Progetto Cittadinanza Studentesca

11/03/2016

Venerdì 11 Marzo

    • Ore 10.00 – 13.00

      LABORATORI E WORKSHOP

Dalle ore 10.00 alle 13.00 avranno luogo i laboratori di chimica e biotecnologie organizzati dal Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia, referente il professore Claudio Rossi, che saranno suddivisi in tre turni di un’ora.
Per prenotazioni:
gabriella.tamasi@gmail.com

Siena Food Lab – La Chimica nel Piatto
Negli ultimi anni il concetto di cibo ha subito una significativa trasformazione fino al punto di attribuire agli alimenti un ruolo fondamentale sul mantenimento della salute, sul benessere psico-fisico e sulla prevenzione di alcune patologie. Oltre alle proteine, carboidrati e grassi, gli alimenti forniscono altre componenti, classificate come
sostanze fitochimiche, che presentano importanti attività per la salute dell’organismo. All’interno di questo gruppo di composti bioattivi si inseriscono gli antiossidanti.
Durante la nostra attività verranno valutate le proprietà antiossidanti di alcune sostanze presenti negli alimenti. In particolare verranno condotti esperimenti su prodotti naturali i cui componenti sono in grado di esibire reazioni colorimetriche e variazioni di colore in funzione di parametri chimico-fisici come il pH. Ad esempio, antiossidanti come gli antociani presenti nei vegetali si presentano di colore rosso in soluzione fortemente acida, violetto in soluzione debolmente acida, blu-verde in soluzione debolmente basica, giallo in soluzione fortemente basica.
Saranno condotti esperimenti descrittivi del processo di identificazione di zuccheri semplici (reazione di Tollens) e carboidrati (reazione con iodio) e dei loro processi digestivi attivi già nei primi momenti di masticazione.
Saranno condotte misure qualitative delle proprietà antiossidanti e antiradicaliche di alcuni cibi, valutando la loro capacità di reagire con il DPPH una radicale/ossidante colorato. Il grado di variazione del colore è correlato alla concentrazione di antiossidanti nel campione.

Molecular Design Group
Attraverso l’attività di questo gruppo di lavoro si vuole costruire una relazione interdisciplinare tra le aree della Chimica, della Farmacia, della Biologia, della Fisica. L’approccio teorico sviluppato consentirà di studiare problemi molecolari complessi legati all’analisi conformazionale delle (bio)macromolecole, ai processi di costruzione di sistemi dotati di proprietà di “auto assemblaggio”, ai fenomeni di interazioni tra sistemi molecolari di differente complessità così come allo studio delle organizzazioni molecolari su scala nano e dei micrometrica. Questo laboratorio potrà essere il punto di riferimento per realtà imprenditoriali che richiedono, per le loro attività, lo sviluppo di nuove molecole bioattive.

Smart Surface Group
La ricerca svolta in questo laboratorio è focalizzata principalmente sulla modifica chimica di superfici di materiali convenzionali allo scopo di rendere questi ultimi “attivi”.
Le principali linee di sviluppo riguardano:
a) La produzione di Biosensori. Questa ricerca è indirizzata alla realizzazione di sistemi sensoriali attraverso tecniche di “self-assembly” e di “chemical patterning”.
b) La realizzazione di Superfici Funzionalizzate. L’obiettivo è la costruzione di “smart surfaces” e “smart coating”, attraverso metodi chimici e di ingegneria chimica. Biosensori, “smart surfaces” e “smart coatings”, trovano numerose applicazioni nei processi produttivi, strategici per il nostro territorio, quali i settori agroalimentare, farmaceutico, del packaging, orafo, della moda, della micro e nano elettronica. Questo laboratorio sarà quindi un punto di riferimento per questa imprenditoria avanzata che necessiterà in modo particolare di questi strumenti di tipo sensoristico e dei nuovi materiali intelligenti

Molecular Modelling dei processi di integrazione tra nutraceuti e recettori macromolecolari
Sono oggi disponibili programmi affidabili per la costruzione di modelli di biomacromolecole e per il calcolo delle conformazioni più stabili nel vuoto o in presenza di solventi acquosi e non. Attraverso questi strumenti è inoltre possibile lo studio dei processi di interazione tra molecole di differente livello di complessità e quindi di prevedere
con un elevato grado di affidabilità la presenza di recettori specifici in sistemi macromolecolari, per molecole naturali ottenute da differenti sorgenti. Le tecniche di Molecular Modelling appaiono di grande efficacia in quanto permettono di osservare la costruzione di architetture molecolari più o meno complesse e di ammirarne la bellezza e la funzionalità. I calcoli di meccanica e dinamica molecolare associati alla costruzione dell’architettura molecolare consentono di identificare quale tra le innumerevoli possibilità di disporre gli atomi, è la struttura più probabile nelle condizioni assegnate.
Durante la nostra attività sarà dimostrato come è possibile costruire una struttura macromolecolare e come avvenga il processo di riconoscimento tra una sostanza naturale e uno specifico recettore posto su una biomacromolecola.

Tecniche di avanguardia per l’analisi di superficie di materiali intelligenti
Lo sviluppo di “materiali intelligenti” costituisce oggi la base per l’innovazione in molti settori industriali che spaziano dal mondo dell’alta precisione della micro e nanoelettronica a quello del fascino della moda, dal mondo variopinto dei cibi e dei prodotti agroalimentari a quello sensoriale ed asettico della biomedicina e della farmaceutica. E’ ben noto che lo sviluppo di “materiali intelligenti”, che devono rispondere a stimoli specifici che arrivano dall’ambiente con cui essi vengono a contatto, passa necessariamente attraverso una caratterizzazione dettagliata della loro superficie in quanto è proprio quest’ultima la responsabile della loro interazione con l’ambiente circostante che a sua volta influenza la loro “performance”. Tecniche sofisticate di analisi di superficie costituiscono quindi uno strumento fondamentale per la ricerca e l’innovazione nel settore dei materiali.
Durante la nostra attività sperimentale utilizzeremo una particolare strumentazione: uno spettrometro di massa di ioni secondari con analizzatore a tempo di volo (ToF-SIMS) per “osservare” e studiare nel dettaglio [dimensioni (sub)micrometriche] le superfici.
L’evento si svolgerà presso il Laboratorio di Caratterizzazione delle Superfici del Dipartimento di Biotecnologie,Chimica e Farmacia (piano 3 del Polo Scientifico di S. Miniato), locale n. 276 e potrà essere seguito in teleconferenzadal Santa Chiara Lab.

    • Ore 9.00 – 16.00
      MINIFABBRICA

Laboratorio esperienziale finalizzato a riprodurre le attività di un’azienda in start-up. Partecipano per ogni giorno:
10 studenti di scuole secondarie, 6 studenti universitari, 4 imprenditori.
Il programma dettagliato è consultabile al sito: http://www.salonedellostudente.it/summit/
(gli studenti potranno lasciare i lavori dopo le 13.30, se ne hanno necessità)
Per prenotazioni:
mariarita.digilio@unisi.it
mariapia.maraghini@unisi.it

    • Ore 10.00 – ogni 45 minuti fino alle 13.00
      Misurare con la luce

La luce è un potente strumento per investigare la natura ed è ampiamente utilizzata in molte discipline scientifiche (dalla fisica alla biologia, dalla geologia all’astronomia, dalla medicina alla chimica) e molte applicazioni tecnologiche si trovano in oggetti di uso comune (dallo smartphone agli occhiali, dal GPS al cablaggio delle reti internet di ultima generazione) e molti altri usi sono poco conosciuti o in via di sviluppo.
I partecipanti potranno vedere alcune proprietà della luce in semplici esperimenti esplorativi che saranno collegati a scoperte rilevanti nella descrizione scientifica attuale della natura. La luce sarà utilizzata per misurare oggetti piccoli o invisibili tra cui lo spessore di un capello o il diametro medio dei globuli rossi,oppure altre grandezze fisiche quali il calore, la temperatura, la velocità o la componente UV della radiazione solare. La prenotazione è consigliata. Il laboratorio si terrà all’interno dell’Auditorium del Santa Chiara Lab.
Organizzato dal Dipartimento Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente
Referente: Vera Montalbano
e-mail: montalbano@unisi.it

    • Ore 10.00 – ogni 60 minuti fino alle 13.00
      Alla guida di un vero telescopio!

Simulazione di una vera osservazione astronomica, gestendo in remoto, dal Santa Chiara Lab, la strumentazione dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena.
I partecipanti saranno prima istruiti sulle operazioni da eseguire, poi saranno loro a comandare la cupola e il telescopio dell’osservatorio, controllando strumentalmente e visivamente l’esatta esecuzione dei comandi. Non sarà possibile riprendere vere immagini astronomiche, in quanto l’attività sarà condotta di giorno, ma i partecipanti potranno comunque vedere, alla fine della simulazione, le immagini di archivio degli oggetti che avranno puntato col telescopio. La prenotazione è consigliata.

    • Ore 10.00 – ogni 30 minuti fino alle 13.00
      Guardiamo il sole (condizioni metereologi che permettendo)

Attraverso l’utilizzo di un particolare teleobiettivo dell’osservatorio astronomico dell’Università di Siena, dai giardini del Santa Chiara sarà possibile osservare l’attività solare diurna. La prenotazione è consigliata.
Entrambi i laboratori sono organizzati dal Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente
Referente: Alessandro Marchini
e-mail: alessandro.marchini@unisi.it

    • Ore 10.00 – ogni 60 minuti fino alle 13.00
      La Progettazione Digitale nei Fab Lab

Che cosa è un Fab Lab? A cosa servono le stampanti 3d? Cosa sono? cosa significa oggi “fabbricazione digitale”?
Sono queste alcune domande a cui i ragazzi saranno introdotti per scoprire il mondo dei Fab Lab. Gli operatori del Fab
Lab guideranno i visitatori a conoscere meglio macchine e attività

    • Ore 11.00 – ogni 30 minuti fino alle 13.00
      Rilevazione di campi elettromagnetici ambientali per scopi radioprotezionistici

Laboratorio sperimentale in cui, attraverso l’utilizzo di adeguati strumenti, verranno osservati ed analizzati diversi tipi di radiazione elettromagnetica, distinguendo le trasmissioni intenzionali dalle emissioni e dai disturbi di altre apparecchiature elettroniche. Si richiede la necessità di prenotare anticipatamente. L’attività si svolgerà presso il Laboratorio di Elettromagnetismo Applicato del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, al
secondo piano del Complesso Didattico San Niccolò, locale n. 243. Le attrezzature disponibili sono reperibili al

seguente link:
http://www3.diism.unisi.it/laboratori/lab.php?id=18
Organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche
Referente: Cristian Della Giovampaola (assegnista di ricerca)
e-mail: dellagiovampaola@diism.unisi.it

    • Ore 10.00 – 10.30 / 12.00 – 12.30
      Realizzazione di un sensore con tecnologia screen-printing

All’interno del Laboratorio di Elettrotecnica, Elettronica e Misure Elettroniche (LEEME) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, dove l’attività di ricerca è rivolta al campo dei microsistemi elettronici e sensori, si terrà un laboratorio nel quale verrà realizzato un sensore per la misura di temperatura (-100°C – 500°C). Il sensore creato verrà validato attraverso un test di funzionamento.
Si richiede la necessità di prenotare anticipatamente la partecipazione. L’attività si svolgerà presso il Laboratorio di Laboratorio di Elettrotecnica, Elettronica e Misure Elettroniche (LEEME) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, al secondo piano del Complesso Didattico San Niccolò, locale n. 253. Le
attrezzature disponibili sono reperibili al seguente link:
http://www3.diism.unisi.it/laboratori/lab.php?id=5
Organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche
Referente: Francesco Bertocci (assegnista di ricerca)
e-mail: bertocci@diism.unisi.it

    • Ore 10.00 – 10.30 / 12.00 – 12.30
      La prima protesi robotica per i pazienti affetti da ictus

Il laboratorio prevede la simulazione di un soggetto affetto da ictus che utilizza il sistema robotico indossabile per la presa di un oggetto con mano paretica.
Si richiede la necessità di prenotare anticipatamente la partecipazione. L’attività si svolgerà presso il Laboratorio di Systems and Robotics 2 (Sirslab) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche, al secondo piano del Complesso Didattico San Niccolò, locale n. 237.
Le attrezzature disponibili sono reperibili al seguente link:
http://www3.diism.unisi.it/laboratori/lab.php?id=15
Organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche
Referente: Giovanni Spagnoletti (borsista di ricerca)
e-mail: spagnoletti@diism.unisi.it

    • Ore 11.30 – 13.30
      Laboratorio rivolto ai docenti a cura di Microsoft:

Questo Laboratorio è disponibile anche presso il Polo orientamento .

Produttività e Collaborazione a Scuola con i servizi gratuiti di Office 365 Education
Il seminario ha la finalità di promuovere lo sviluppo della cultura digitale nella scuola e nella didattica, come sottoscritto nel protocollo d’intesa tra la Microsoft ed il Miur, illustrando l’utilizzo della piattaforma Office 365 Education e dei relativi servizi (quali produzione di contenuti multimediali, videoconferenze, spazi di condivisione)
per implementare metodologie didattiche innovative.
Formatore: Massimo Malacarne
Target audience: docenti e animatori digitali (dalla primaria alla secondaria di secondo grado)
Durata 1,30/2 ore

Formatore: Davide Di Camillo
Target audience: docenti e animatori digitali (dalla primaria alla secondaria di secondo grado)
Durata 1,30/2 ore

Per iscriversi contattare bgalimberti@class.it

Convegni e Dibattiti

  • Ore 11.30– 12.30 – Meeting Room
    Città Universitarie: dalle buone pratiche all’identità
    Università e Municipi per una nuova cittadinanza studentesca
    Introduce:
    Maria Pia Maraghini, Delegata al Santa Chiara Lab – Università di Siena
    Intervengono:
    Marco Moretti, Presidente DSU Toscana
    Emma Gagliardi, Presidente Consiglio Studentesco Università di Siena
    Sandra Furlanetto, Delegata del Rettore all’Orientamento – Università di Firenze
    Rosalba Tognetti, Università di Pisa
    Pasquale Nappi, Presidente UNITOWN
    Pietro Cataldi, Rettore Università per Stranieri di Siena
    Modera:
    Fiorino Iantorno, Responsabile Progetto Cittadinanza Studentesca

 

 

  • Ore 11.30 – 12.30
    Creatività e Innovazione: le nuove sfide
    Intervengono:
    Franco Caroni, Accademia Nazionale del Jazz
    Anna Carli, Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci”
    Patrizia Marti, responsabile Fab Lab Toscana
    Angelo Armiento, Direttore Amministrativo della Accademia Chigiana

 

 

  • Ore 12.30 – 13.30 Meeting Room
    Aprirsi al mondo
    Opportunità di studio, di formazione e di esperienze lavorative in Italia e all’estero
    Intervengono:
    Laura Nava, Funzionario Gestionale – Indire
    Francesco Boggio Ferraris, responsabile della Scuola di Formazione Permanente – Fondazione Italia-Cina
    Stephan Benians, British Council
    ESN – Erasmus Student Network
    Sabrina Brunetti, Fondazione Intercultura
    Antonella Benucci, Università per Stranieri
    Linda Mesh, Centro Linguistico di Ateneo, Università di Siena (Cla Unisi) Università per Stranieri
    Modera
    Anne Schoysman, Presidente Centro Linguistico di Ateneo, Università di Siena (Cla Unisi)
    Sergio Piergianni, ESN – Erasmus Student Network
    Angela Gambioli, ESN – Erasmus Student Network

11/03/2016

Sabato 12 Marzo

    • Ore 10.00 – 13.00

      LABORATORI E WORKSHOP

 

    • Ore 10.00 – ogni 20 minuti fino alle 13.00
      Microscopia 3D,Preistoria e Arte
      Osservazione di copie di reperti archeologici a cura del Dott Francesco Boschin, ricercatore del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente, Università di Siena.