Al via una campagna social realizzata da un gruppo di ragazzi dell’Università di Pisa, della Normale e della Sant’Anna: video per dare ai giovani informazioni chiare e attendibili.

Alcuni studenti delle tre università pisane (Università di Pisa, Scuola Normale Superiore di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa), che stavano lavorando alla realizzazione dell’evento Bio[Tecno]Logico (rimandato come ormai tutte le manifestazioni in programma), hanno deciso di unire le proprie forze per gridare #stopcovid19. In che modo? mettendo a disposizione dei social la loro competenza realizzando video per fronteggiare l’emergenza sanitaria e fare una buona divulgazione scientifica. Dopo il successo del primo video, #gimme6challenge, sul sistema ottimale per lavarsi le mani, il team degli studenti sta preparando nuovi video su altri argomenti, quali l’importanza di rimanere a casa, su come scoprire le bufale che girano sul web in tema di coronavirus e su come stare in quarantena. Gli studenti raccolgono le informazioni dai siti ufficiali, in primis il sito dell’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, e le compongono in video utilizzando stilemi grafici e linguistici da “social”. Molto utili per i giovani. Le informazioni verranno veicolate tramite Instagram Stories, catene whatsapp e post Facebook. C’è anche un canale Telegram a cui iscriversi se si vogliono avere aggiornamenti, @stopcovid19biotecnologico. Ecco un buon modo di mettere a frutto fantasia e competenza.