Alla Bocconi di Milano, alla Sapienza di Roma e all’Università di Trieste le prime triennali

Le università italiane scommettono su Intelligenza artificiale e Data science. Perlopiù in corsi di laurea magistrali. Ma partiranno anche le prime 3 lauree triennali sull’Intelligenza artificiale (IA) dopo che la scorsa settimana il Cun (Consiglio universitario nazionale) ha dato il via libera ai corsi della Bocconi di Milano, della Sapienza di Roma e dell’Università di Trieste. “ci sono stime realistiche che l’intelligenza artificiale produrrà un incremento del Pil del 19% nei prossimi dieci anni”, sottolinea il fisico Paolo Branchini (Infn). “Ci siamo resi conto che è necessario formare figure molto solide con basi di fisica e matematica, in grado di comprendere i sistemi che vengono progettati o realizzati. Ma un corso base non esisteva”. A realizzarlo è la Bocconi con la nuova laurea triennale in Mathematical computing sciences for artificial intelligence: un corso nel quale gli studenti impareranno a comprendere gli strumenti moderni dell’intelligenza artificiale “data driven” (machine learning, computational statistics e al tempo stesso i metodi matematici, computazionali e di modellazione della fisica e dell’economia utili a risolvere problemi quantitativi e a far progredire l’IA stessa. Le altre due triennali approvate dal Cun sono quella della Sapienza in Informatica applicata e intelligenza artificiale e quella dell’ateneo di Trieste in Intelligenza artificiale e data science.

Fonte: ItaliaOggi