L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Università degli studi Federico II e Capgemini

Ai blocchi di partenza la prima edizione della 5G Academy, programma di formazione in ambito 5G e digital transformation in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, TIM e PTC (Parametric Technology Corporation). Il corso coinvolgerà 30 laureandi e laureati provenienti da differenti percorsi di studi e con propensione al digitale e all’imprenditorialità e avrà una durata di sei mesi, nei quali sono previsti due mesi di progetti sul campo supportati dai partner per lo sviluppo di business case. I partecipanti avranno inoltre la possibilità di essere assunti all’interno di Transformation Consulting, la business unit di Capgemini in Italia dedicata alla digital transformation. Un recente studio del Capgemini Research Institute2 sul comparto industriale evidenzia il ruolo primario del 5G come abilitatore della digital transformation, tanto che il 75% degli intervistati ritiene che nei prossimi cinque anni sarà il principale fattore abilitante dopo il cloud computing. Gli analisti inoltre prevedono che le aziende del comparto industriale di tutti i settori investiranno diversi miliardi di euro sulla tecnologia 5G e sulle reti private LTE.  Proprio per questo nasce l’iniziativa di Capgemini e Università degli Studi di Napoli Federico II, che si pone l’obiettivo di sviluppare competenze per i giovani che intendono entrare nel mondo del lavoro sfruttando le potenzialità della tecnologia 5G.